Logo d'ateneo Unibo Magazine

Quest'anno con Zambè si va verso la Luna

Torna la rassegna estiva dell'Alma Mater che animerà, fino a luglio, il Cortile d'Ercole di Palazzo Poggi, con letture, incontri e autori che presenteranno le loro ultime novità editoriali

Parte martedì 18 giugno la rassegna estiva dell'Alma Mater Zambè, organizzata nell'ambito di Bologna Estate del Comune di Bologna e realizzata anche grazie alla collaborazione di Librerie.coop Ambasciatori e dell'Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello Spazio di Bologna.

Un mese di eventi per vivere la bellezza della luna attraverso le parole di autori, studiosi ed esperti dell'Ateneo, nella suggestiva cornice del Cortile d'Ercole di Palazzo Poggi: dal 18 giugno al 19 luglio, si andrà da "Le figlie della luna" di I. Calvino (18 giugno) a "Una cosa divertente che non farò mai più" di Foster Wallace (20 giugno). E poi ancora, in programma la lettura de "La piccola cosmogonia portatile" da R. Queneau (3 luglio), "Americanah e Metà di un sole giallo" da Chimamanda Ngozi Adichie (9 luglio), "Le avventure di un telescopio (15 luglio), Alla Luna di Leopardi (17 luglio).

Per le serate con gli autori, in programma l'incontro con Alessandra Sarchi per "La felicità delle immagini, il peso delle parole" (19 giugno)), Piero Dorfles per "Le palline di zucchero della Fata Turchina" (26 giugno), Edoardo Albinati per "Cuori fanatici. Amore e ragione" (2 luglio), Catena Fiorello per "Tutte le volte che ho pianto" (11 luglio).

Prevista anche una serata in musica con Pietro Fresa al pianoforte (25 giugno), la presentazione del volume "L’Università di Bologna. Palazzi e luoghi del sapere" a cura di Andrea Bacchi e Marta Forlai edito da Bononia University Press (4 luglio) e l'incontro con Joe R. Lansdale e Lewis Shiner, moderato da Gino Scatasta, in collaborazione con la libreria La Confraternita dell'Uva di Bologna (5 luglio).

L'incontro conclusivo, venerdì 19 luglio, è affidato al prof. Roberto Balzani e al prof. Andrea Cimatti con "Come la luna divenne parte di noi".

Per l'occasione, le sere del 18 giugno, 3 luglio e 19 luglio, sarà possibile partecipare alle osservazioni astronomiche dalla Torre della Specola (maggiori informazioni sul sito di SMA).