Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home In Ateneo SIM da 100 gigabyte al mese inviate agli studenti, per garantire la didattica...

SIM da 100 gigabyte al mese inviate agli studenti, per garantire la didattica anche a distanza

La misura straordinaria si inserisce tra le iniziative messe in campo dall’Università di Bologna per il potenziamento della digitalizzazione delle attività didattiche, che nel primo semestre del prossimo anno accademico saranno erogate in modalità mista, in presenza e a distanza


L’
Università di Bologna metterà a disposizione dei suoi studenti la possibilità di ottenere – attraverso un bando in uscita nel mese di agosto – schede SIM da 100 gigabyte al mese per garantire lo svolgimento delle attività didattiche anche a distanza.

Nel corso del primo semestre del prossimo anno accademico, infatti, le attività didattiche dell’Università di Bologna saranno erogate in modalità mista, in presenza e a distanza. L’Ateneo è al lavoro in questi mesi per garantire la ripresa di tutte le attività in presenza per il più ampio numero possibile di studenti, nel rispetto delle disposizioni normative e dei protocolli di sicurezza. Al tempo stesso, sta mettendo a punto diverse iniziative per garantire la piena fruizione della didattica anche a distanza: la distribuzione di schede SIM da 100 gigabyte al mese agli studenti è una di queste.

La misura straordinaria è stata approvata oggi dal Consiglio degli Studenti e sarà presentata nelle prossime sedute degli Organi Accademici. L'iniziativa si inserisce tra le azioni messe in campo dall’Ateneo per il potenziamento della digitalizzazione della didattica e dei servizi agli studenti: le SIM saranno acquistate grazie ad uno stanziamento del Governo per la riduzione del digital divide.

La misura sarà destinata agli studenti iscritti a tutti i corsi di laurea dell’Università di Bologna fino al primo anno fuori corso e con ISEE non superiore a 35.000 euro. Si potrà fare richiesta partecipando ad un apposito bando – in uscita nel mese di agosto – e gli assegnatari riceveranno la SIM direttamente al loro indirizzo di residenza.