Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home Incontri e iniziative Libertà per Patrick Zaki: in migliaia per l'evento organizzato dall'Alma Mater

Libertà per Patrick Zaki: in migliaia per l'evento organizzato dall'Alma Mater

L'appello della sua comunità al Presidente Mattarella, trasmesso sui social di Ateneo, ha coinvolto tantissime persone che ancora oggi, a distanza di giorni, condividono e gridano "giustizia per lo studente Unibo"

video

Sono trascorsi diversi giorni dall'evento per Zaki, andato in onda nella pagina Facebook e Youtube di Ateneo lunedì 8 febbraio, e il video continua a coinvolgere, ancora oggi, migliaia di persone da ogni parte del mondo per unirsi al grido "Libertà per Patrick Zaki".

Il Rettore Francesco Ubertini, il Sindaco Virginio Merola e il Governatore Stefano Bonaccini hanno aperto l'evento con degli interventi molto accorati, sottolineando l’importanza di consentire a Zaki di tornare a essere studente e cittadino della città che lui ama e che lo ha adottato.

Un alto numero di persone ha seguito l'evento in diretta sui social di Ateneo e le visualizzazioni hanno continuato a crescere nel corso delle ore raggiungendo, ad oggi, 150.000 utenti. Il video registrato e ancora disponibile su Facebook e Youtube, al momento, conta 40.000 visualizzazioni e un alto tasso di interazioni (circa 12.000, tra cui commenti e condivisioni), che rendono ancora più forte il grido di giustizia per Zaki e testimoniano quanto la sua vicenda stia a cuore in ogni parte del mondo.

"Non ti lasceremo solo, Patrick", così ha detto il Rettore Francesco Ubertini, ringraziando Merola e Bonaccini e i tanti sindaci italiani connessi all'evento e che hanno mostrato attenzione verso Zaki, conferendogli in alcuni casi la cittadinanza onoraria. "Patrick ha diritto di tornare in Italia, in un paese che lo ama e ne ha adottato la forza, il coraggio, l'entusiasmo per lo studio. Ha soprattutto diritto di tornare libero, alla sua vita, ai suoi affetti".

Discorso completo del Rettore