Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home In Ateneo Opportunità abitative per gli studenti Unibo a San Benedetto Val di Sambro

Opportunità abitative per gli studenti Unibo a San Benedetto Val di Sambro

Due appartamenti con otto posti letto a 75€, i primi due mesi gratuiti, auto in car sharing e utilizzo sala studio a Ripoli con fibra ottica e wi-fi: è online il bando per gli iscritti all'Università di Bologna a.a. 2021/2022

video

Per l'a.a. 2021/2022 il Comune di San Benedetto Val di Sambro (BO) mette a disposizione 2 appartamenti di sua proprietà, per otto posti letto complessivi, ubicati nel territorio comunale, a prezzi calmierati, con gratuità dei primi 2 mesi.

E' la nuova opportunità attivata dal Comune dell’appennino bolognese, in collaborazione con l'Ateneo e l'Azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori - ER.GO per gli studenti regolarmente iscritti all'Università di Bologna, nell'a.a. 2021/2022 (potranno essere prese in considerazione, qualora rimangano posti liberi, domande presentate dagli iscritti agli Istituti AFAM del territorio).

Ogni appartamento, composto da due camere (quattro posti letto), una cucina, un soggiorno, un bagno, una cantina e un garage, è arredato e prevede un canone di locazione mensile € 75 al mese per ogni studente. Nel canone è compreso inoltre l’utilizzo dell'auto in car sharing e della sala studio a Ripoli dotata di fibra ottica e wi-fi.

Tutte le informazioni, il bando e le modalità di selezione e partecipazione sono disponibili sul sito del Comune di San Benedetto Val di Sambro e di ER.GO. La scadenza della domanda è fissata per sabato 4 settembre alle ore 12:00.

Già da diversi anni, il Comune di San Benedetto Val di Sambro mette a disposizione degli studenti fuori sede dell’Alma Mater alcuni alloggi di privati a costi competitivi e spazi ove poter studiare ed eventualmente fruire di servizi digitali gratuiti, mentre l'Ateneo, sempre in collaborazione con il Comune e con ER.GO, ha attivato il servizio di Car sharing.

Gli studenti che hanno usufruito del servizio hanno partecipato alla campagna "Una storia da raccontare insieme".