Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home In Ateneo Lutto in Ateneo. È scomparso il prof. Renzo Canestrari

Lutto in Ateneo. È scomparso il prof. Renzo Canestrari

Professore emerito di Psicologia Generale dell’Alma Mater, ha insegnato dal 1960 al 1999 nella Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna

E' venuto a mancare, sabato 28 gennaio, il prof. Renzo Canestrari, emerito di Psicologia generale, già ordinario di Psicologia nella Scuola di Medicina e Chirurgia dell’Università di Bologna dal 1960 al 1999. Il Professor Canestrari ha contribuito in modo decisivo, durante la sua lunghissima e luminosa carriera accademica, allo sviluppo in Italia delle discipline psicologiche in ambito sia scientifico che clinico, attraverso un’intensa e brillante attività di ricerca sulla percezione visiva, sugli effetti della deprivazione di stimoli cognitivi ed emotivo-affettivi nei primi anni di vita, sulle modificazioni dei tratti di personalità nell’arco di vita, sullo sviluppo di competenze relazionali e comunicazionali nella formazione dei giovani medici.

Negli anni Sessanta le attività del Professor Canestrari e della prima generazione dei suoi allievi hanno portato alla costruzione dell’Istituto di Psicologia della Facoltà Medica, realizzato attraverso la collaborazione di Università, Comune e Provincia di Bologna. All’interno dell’Istituto di Psicologia il Professor Canestrari potenziò notevolmente le attività di ricerca sia di base che attività clinica ed applicativa sviluppate, durante il decennio precedente, rispettivamente nell’Istituto di Fisiologia dell’Università di Bologna e nel Centro Medico Sociale di Psicologia Applicata del Comune di Bologna.

L’Istituto di Psicologia ha rappresentato per molti anni il prototipo in Italia di una moderna struttura accademica, frequentata da studiosi di fama internazionale ed articolata su sezioni dedicate alla ricerca psicologica di base, alla formazione di giovani medici e psicologi, alla medicina psicosomatica e al trattamento delle difficoltà di apprendimento e di socializzazione. All’interno dell’Istituto (poi trasformato in Dipartimento di Psicologia nel 1982) si sono formate tre generazioni di allievi, che hanno contribuito alla costruzione di una scuola tuttora pienamente attiva in molte sedi universitarie italiane ed apprezzata a livello internazionale.

L’impegno del Professor Canestrari nella ricerca di base (oltre 20 volumi e 600 pubblicazioni su riviste nazionali e internazionali) e nella ricerca applicata ai problemi dello sviluppo infantile, del disadattamento adolescenziale e del disagio dell’anziano istituzionalizzato ha portato, oltre a numerosi riconoscimenti nazionali ed internazionali, al conferimento dell'Archiginnasio d’Oro nel 1998, massimo riconoscimento del Comune di Bologna, alla Laurea honoris causa in Psicologia nel 1995 e al titolo di Professore Emerito dell’Alma Mater nel 2000.

La cerimonia funebre accademica si terrà martedì 31 gennaio, alle 10.30, presso la Cappella Bulgari. Seguirà il funerale relogioso alle 14.30 presso la Chiesa Parrocchiale di San Giuseppe, Via Bellinzona, 6 - Bologna.