Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home Incontri e iniziative L'Euro-Noir e le identità transculturali, da scoprire con un MOOC

L'Euro-Noir e le identità transculturali, da scoprire con un MOOC

Il nuovo corso online, nato dal progetto europeo DETECt, permette di esplorare la narrativa criminale internazionale e i suoi sfaccettati protagonisti grazie a un viaggio virtuale attraverso l'Europa

videoUn nuovo MOOC (Massive Online Open Course) per scoprire la narrativa criminale internazionale e i suoi sfaccettati protagonisti con un viaggio virtuale attraverso l'Europa. Si chiama "Euro-Noir: Transcultural Identities in European Popular Crime Narratives", la partecipazione è gratuita ed è ideato da DETECt, il progetto europeo guidato dall'Università di Bologna che studia come la circolazione del genere crime in Europa influisce sulla generazione di nuove identità transculturali.

Il corso è composto da sette moduli navigabili liberamente. I primi tre sono dedicati alla narrativa criminale e forniscono competenze analitiche e critiche per procedere nei moduli successivi, che indagano invece specifici sottogeneri della crime fiction. Si potranno così approfondire il noir nordico, il noir mediterraneo, e le produzioni di crime fiction dall'Est Europa al Belgio. Ogni modulo è arricchito da casi di studio, screencast, video interviste, articoli ed estratti che permetteranno di immergersi in profondità nelle peculiarità della crime fiction europea.

Il MOOC è completamente gratuito e può essere consultato in qualsiasi momento registrandosi sulla pagina dedicata della piattaforma edX. L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra sei delle università europee partner del progetto di ricerca DETECt: KU Leuven, Università di Limoges, Università di Bucarest, Università di Debrecen, Università di Aalborg e Università di Bologna.

DETECt - Detecting Transcultural Identities in European Popular Crime Narratives è un progetto di ricerca europeo, coordinato dall'Università di Bologna, che coinvolge ricercatori, docenti, studenti e professionisti delle industrie creative. L'obiettivo è studiare gli effetti della circolazione transnazionale e transmediale del genere crime in Europa sulla generazione di nuove identità transculturali.