Logo d'ateneo Unibo Magazine

Lutto in ateneo. È scomparso il prof. Alberto Ranzi

Docente di di Psicologia Generale all'Alma Mater, ha fatto parte della numerosa schiera degli allievi di “prima generazione” del prof. Renzo Canestrari, fondatore della scuola bolognese di Psicologia

Si è spento il 21 agosto, all’età di 90 anni, il prof. Alberto Ranzi, docente di Psicologia Generale presso il Dipartimento di Psicologia dell’Alma Mater dall'anno accademico 1976/77 fino al 1998.

 

Il prof. Ranzi ha fatto parte della numerosa schiera degli allievi di “prima generazione” del prof. Renzo Canestrari, fondatore della "Scuola bolognese di psicologia" e, nel corso della sua lunga carriera, ha insegnato Psicologia generale prima nella Facoltà di Magistero dell'Università di Bologna e successivamente, dal momento della sua istituzione, nella Facoltà di Psicologia.


Nelle sue ricerche si è occupato prevalentemente dello studio dei processi cognitivi. Le sue numerose pubblicazioni hanno trattato numerosi temi rilevanti della ricerca psicologica, fra cui ricordiamo la percezione visiva, la psicologia del pensiero e del ragionamento, la dimensione religiosa della personalità. Ha diretto il Dipartimento di Psicologia dell'ateneo bolognese nell'anno accademico 1990/91.