Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home In Ateneo Lutto in Ateneo. E' scomparso il prof. Leonardo Calandrino

Lutto in Ateneo. E' scomparso il prof. Leonardo Calandrino

Professore emerito ha ricoperto, nel corso della sua lunga carriera accademica, numerosi incarichi istituzionali

Il 18 settembre 2021 è scomparso Leonardo Calandrino, Professore Emerito dell'Alma Mater Studiorum e Accademico Benedettino dell'Accademia delle Scienze dell'Istituto di Bologna. Numerosissime sono state le cariche istituzionali ricoperte da Leonardo Calandrino nell'Alma Mater Studiorum, dove ha operato ininterrottamente sin dal 1968: membro del Consiglio di Amministrazione (1995-1999), membro del Senato Accademico (1980-1983), Preside della Facoltà di Ingegneria (1980-1983), Presidente del Consiglio di Corso di Laurea in Ingegneria Elettronica (1977-1980, Coordinatore del Corso di Dottorato di Ricerca in Ingegneria Elettronica e Informatica (1988‑1991).

 

Nel corso del suo triennio di Presidenza della Facoltà di Ingegneria ha contribuito all'attuazione del D.P.R. 382/80  sul “Riordinamento della docenza universitaria”, quando fu­rono creati i ruoli dei ricercatori e dei professori associati, attivati i dottorati di ricerca, create le nuove strutture dipartimentali. Inoltre, egli è stato membro del Consiglio Direttivo della Fondazione Guglielmo Marconi, membro del Consiglio Scientifico del Gruppo Nazionale Telecomunicazioni e Teoria dell'Informazione (GTTI), membro del Consiglio Scientifico e Direttivo del Consorzio Nazionale Interuniversitario per le Telecomunicazioni (CNIT) e socio del Quadrato della Radio.


Leonardo Calandrino è stato il fondatore della Scuola di Trasmissione Numerica e di Elaborazione Numerica del Segnale presso l'Università di Bologna, docente impareggiabile per la sua chiarezza espositiva, scienziato di fama internazionale noto anche nell'ambiente industriale, dotato di un non comune rigore scientifico nell'approccio matematico ai sistemi di telecomunicazioni. Punto di riferimento della scuola bolognese di Telecomunicazioni, si è distinto a livello internazionale soprattutto per le ricerche sui ponti radio digitali, settore nel quale ha lungamente collaborato con la società Telettra, contribuendo all'evoluzione della rete di trasmissione, ottenendo significativi risultati anche a livello di standardizzazione internazionale. Piace qui citare un brano di una lettera inviata a Leonardo Calandrino da Y. Naka­mura della Nippon Telegraph and Telephone  Corporation (NTT) che, facendo riferimento ai suoi studi  sull'equalizzazione adattativa nei radiocollega­menti numerici, recita “I am sure, through your publications, that your ac­tivity on the technical field is one of the most important ones in the world”.


Il Professor Leonardo Calandrino si è sempre contraddistinto per la serietà professionale e per il grande rigore morale, esempio illuminato di rettitudine e di integrità sotto l'aspetto scientifico e umano. 

Le esequie  si terranno mercoledì 22 settembre: alle ore 12.30 presso la Cappella Bulgari, Archiginnasio - Cerimonia Accademica; alle ore 14.30 presso la Chiesa Parrocchiale dei Santi Pietro e Girolamo di via Montesole 1, Rastignano - Santa Messa.