Logo d'ateneo Unibo Magazine

Ezio Bosso e il grande concerto per la Magna Charta

Una serata di emozioni e note nell'Aula Magna di Santa Lucia per il ritorno a Bologna del compositore e musicista. Sul palco il Collegium Musicum Almae Matris al gran completo per eseguire la Sinfonia N.4, dedicata all’Alma Mater e al testo che elenca i principi fondamentali di libertà di insegnamento e ricerca

video

Una domenica sera all'insegna di note ed emozioni. Nell'Aula Magna di Santa Lucia è andato in scena lo scorso 18 ottobre l’esclusivo concerto che il maestro Ezio Bosso ha voluto donare all’Alma Mater. Il compositore e musicista ha fatto ritorno a Bologna con le sue musiche e la sua energia dopo il successo del 20 giugno scorso, quando si era esibito davanti a una Piazza Maggiore stracolma di pubblico, in occasione di ReUniOn, il primo raduno mondiale dei laureati all'Università di Bologna.
fotoraccontoSul palco dell'Aula Magna, Ezio Bosso ha prima eseguito una serie di brani al pianoforte tratti della sua produzione da camera. Ad accompagnarlo c'erano Eleonora Montagnana al violino e Sebastiano Severi al violoncello. Poi la grande parte orchestrale, tutta dedicata all’esecuzione integrale della Sinfonia N.4, scritta da Bosso e dedicata all’Alma Mater. La sinfonia è un omaggio al testo e ai principi della Magna Charta Universitatum, il documento che elenca i principi universali di libertà di insegnamento e ricerca che guidano tutte le università del mondo. Musiche eseguite in un'atmosfera solenne, animata anche da alcuni attori che hanno sottolineato i passaggi principali del testo siglato per la prima volta nel 1988, proprio a Bologna.