Logo d'ateneo Unibo Magazine

Educazione alimentare sin dai banchi di scuola

Il 20,9% dei bimbi italiani di 8/9 anni è sovrappeso e il 9,8% è obeso; il 25% non consuma frutta e verdura tutti i giorni: un convegno per parlare degli strumenti europei a sostegno della cultura agroalimentare per i più piccoli e le proposte dell’Emilia Romagna

Venerdì 24 giugno, alle 11, nell'Aula Magna della Scuola di Agraria e Medicina veterinaria dell'Università di Bologna, Via Fanin 44/46, si terrà il convegno “La buona tavola si impara a scuola - Gli strumenti europei a sostegno della cultura agroalimentare per i più piccoli e le proposte dell’Emilia Romagna”, promossa da FICO – Fabbrica Italiana Contadina – Eataly World e CAAB - Centro Agroalimentare Bologna, con il patrocinio dell’Alma Metr, in vista della realizzazione del Parco Agroalimentare FICO Eataly World a Bologna, e quindi di un grande progetto di educazione alimentare per la città, la regione e l’Italia tutta.

Il 20,9% dei bimbi italiani di 8/9 anni è sovrappeso e il 9,8% è obeso; il 25% non consuma frutta e verdura tutti i giorni. I dati dagli ultimi monitoraggi del Sistema di sorveglianza nazionale Okkio alla Salute - Ministero della Salute evidenziano che l’incidenza del fenomeno va di pari passo con la sua persistenza: due bambini su tre, secondo le statistiche, sono destinati a mantenere la condizione di obesità anche in età adulta e il consumo di frutta e verdura negli ultimi anni in Italia è sceso sotto i 400 grammi/de raccomandati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità.


Per la prima volta saranno messi a fuoco per i cittadini, le istituzioni e gli operatori scolastici, i punti fondanti del nuovo programma europeo di distribuzione nelle scuole di frutta, verdura, latte e latticini previsti dalla Risoluzione P.E, approvata nel marzo 2016 a Strasburgo con la quale sono state introdotte concrete buone pratiche nelle scuole europee.

I bambini delle scuole Primarie dell'Unione, infatti, potranno finalmente conoscere e apprezzare i vantaggi di un'alimentazione sana ed equilibrata grazie alla fornitura gratuita nelle scuole di molteplici prodotti agroalimentari che appartengono alla migliore tradizione agroalimentare del territorio. Buone pratiche che andranno di pari passo con la promozione dell’educazione alimentare: la Risoluzione ha infatti previsto misure educative di accompagnamento per avvicinare i bambini all'agricoltura per mezzo di attività, visite a fattorie e informazione sulle sane abitudini alimentari, le filiere alimentari locali, l'agricoltura biologica, la produzione sostenibile o la lotta agli sprechi alimentari. Temi che saranno al centro anche della nascitura Fondazione legata al Parco Agroalimentare FICO Eataly World e ne sostanzieranno le attività e il raggio d’azione.

Al convegno interverranno gli Europarlamentari Paolo De Castro, coordinatore per il Gruppo dei Socialisti e Democratici della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo e Marc Tarabella, relatore della Risoluzione P.E, con il sindaco di Bologna Virginio Merola, gli Assessori regionali alla Scuola, Formazione e Coordinamento Politiche Europee Patrizio Bianchi e all’Agricoltura, Caccia e Pesca Simona Caselli; con loro interverranno i promotori del convegno, l’AD FICO Eataly World Tiziana Primori e il presidente CAAB Andrea Segrè, oltre al Presidente della Scuola di Agraria e Medicina Veterinaria dell’Università di Bologna Claudio Ciavatta, al Direttore Generale Ufficio Scolastico Regionale Emilia Romagna Stefano Versari e al Presidente Obiettivo Lavoro Alessandro Ramazza.