Logo d'ateneo Unibo Magazine
Home In Ateneo Borse di studio per studenti meritevoli con il 5x1000 all'Alma Mater

Borse di studio per studenti meritevoli con il 5x1000 all'Alma Mater

Al via la campagna per la raccolta 2017: tutti i fondi andranno a sostegno delle ragazze e dei ragazzi che ogni giorno si impegnano dentro l'università per costruire il loro futuro, che è anche il nostro

Non perdere questo contenuto. Accetta i cookie di YouTube.

Rivedi le tue preferenze

Accetta i cookie

Finanziare borse di studio per studentesse e studenti meritevoli dell'Università di Bologna. È l'obiettivo della nuova campagna 5x1000 dell'Alma Mater. Tutti i fondi raccolti andranno a sostegno delle ragazze e dei ragazzi che ogni giorno si impegnano dentro l'università per costruire il loro futuro, che è anche il nostro.

"L'Università di Bologna - spiega il rettore Francesco Ubertini - vuole guardare oltre questo momento storico, dove sembra difficile aiutare i giovani a rendere più attuabili i loro meriti e realizzabili i loro progetti di impegno nello studio e nel lavoro. Per far questo, l'Ateneo cerca ogni giorno di creare l’ambiente più adatto per far crescere la curiosità di sapere che è la dote migliore della gioventù. Un sapere allargato, che guarda al mondo e si intreccia con altri saperi, che crea relazioni, dialogo, confronto con i docenti: è questa l’anima della nostra Università."

La scelta di destinare il 5x1000 all’Università di Bologna non costa nulla e non è alternativa a quella dell’8x1000. Per farlo basta una firma nel riquadro "Finanziamento della ricerca scientifica e dell'Università" che compare nei modelli di dichiarazione dei redditi, specificando il codice fiscale dell’Università di Bologna (80007010376), oppure segnalarlo al commercialista o al CAF al momento della compilazione della dichiarazione dei redditi.

Dagli ultimi dati disponibili dell’Agenzia delle Entrate, relativi al 2014, l’Università di Bologna, grazie al sostegno di 9.104 contribuenti, ha raccolto con il 5x1000 514.477 euro, che sono stati interamente destinati al finanziamento di borse di studio triennali. Fin dalla prima campagna del 2006 l’Alma Mater si è impegnata a utilizzare gli importi destinati dai suoi sostenitori a favore della ricerca, finanziando borse di studio per i dottorati, investendo in laboratori e in attrezzature.

Con gli importi raccolti in questi anni grazie al 5x1000, l'Alma Mater ha finanziato o co-finanziato 144 annualità di borse di studio per i dottorati di ricerca, interventi di recupero delle "Gallerie Caproni" per il progetto CICLoPE a Predappio (relativo alla costruzione di un laboratorio di eccellenza nel campo della fluidodinamica per studiare gli effetti della turbolenza), arredi e attrezzature per la Biblioteca Biomedica e per gli spazi didattici della Palazzina Goidanich.