Unibo Magazine Unibo Magazine
Home Sport Ultimate frisbee. Gli atleti mondiali Unibo celebrati a Palazzo Poggi

Ultimate frisbee. Gli atleti mondiali Unibo celebrati a Palazzo Poggi

Dei 24 ragazzi che hanno conquistato l'argento mondiale a Perth, in Australia, ben 17 sono studenti dell'Alma Mater, di cui 15 in arrivo da squadre del Cus Bologna. Per loro sono arrivati i saluti del rettore Francesco Ubertini e dell'assessore allo sport del Comune di Bologna Matteo Lepore


Celebrati a Palazzo Poggi i campioni del Cusb e dell'Università di Bologna che hanno portato la nazionale italiana maschile under 24 di ultimate frisbee a sfiorare il gradino più alto del podio ai mondiali di ultimate frisbee che si sono tenuti poche settimane fa a Perth, in Austrialia
. Dei 24 ragazzi che hanno rappresentato l'Italia, infatti, ben 17 sono studenti Unibo, di cui 15 in arrivo da squadre del Cus Bologna. Una nazionale a trazione Alma Mater che ha conquistato l'argento, fermandosi solo in finale davanti agli Stati Uniti, veri maestri della specialità.

"Sono molto contento di essere qui per festeggiare un altro successo del Cusb", ha detto ai ragazzi il rettore Francesco Ubertini. "Dopo le vittorie in Europa della squadra di basket e dell'equipaggio di vela, arriva ora una medaglia d'argento mondiale in uno sport, l'ultimate frisbee, che mi appassiona molto. Per la sua capacità di divertire non solo chi lo gioca, ma anche chi lo guarda, e per i valori educativi che trasmette: uno sport che si gioca senza arbitro e che quindi, per quanto la competizione possa essere agguerrita, è sempre guidato da un grande fair play. Complimenti, ragazzi, per la passione e la tenacia che avete dimostrato nella finale mondiale contro i temuti americani!"

E i complimenti ai giovani atleti dell'ultimate frisbee Unibo sono arrivati anche dal Comune di Bologna, con l'assessore allo sport Matteo Lepore. "Bravi ai ragazzi dell’Ultimate frisbee del Cus Bologna!", ha detto l’assessore. "Bravi perché avete scelto Bologna per il vostro percorso di studio e speriamo anche di vita, e perché siete stati ambasciatori di successo della nostra città nel mondo. C’è molto da imparare da chi sa giocare in campo senza bisogno dell’arbitro, lo spirito della disciplina che praticate è anche un valido insegnamento fuori dallo sport".

A Perth, la nazionale italiana è uscita a testa alta nel confronto finale con gli gli Stati Uniti, riuscendo a chiudere il primo tempo in vantaggio, sull'8 a 6, e continuando a condurre la partita fino al 10 a 7. Solo nel finale, gli americani sono riusciti a recuperare, arrivando a conquistare 15 mete contro le 13 italiane.

Alla cerimonia era presente anche il presidente della Federazione Italiana Flying Disc Sandro Soldati, che ha ricordato come l'ultimate frisbee italiano sia in continua crescita, con Bologna e il Cus Bologna a fare la parte del leone.