Unibo Magazine Unibo Magazine
Home In Ateneo SA. Didattica innovativa e contributi per le Associazioni studentesche

SA. Didattica innovativa e contributi per le Associazioni studentesche

Parare favorevole del Senato Accademico dell'Alma Mater a un progetto presentato per garantire la qualità della didattica attraverso metodologie innovative e tecnologiche e alla proposta di contributi assegnati alle Associazioni Studentesche di Bologna e dei Campus della Romagna in base ai criteri definiti dal bando

Tra i punti all'ordine del giorno in Senato Accademico, il progetto per una didattica innovativa e la proposta di finanziamento alle Associazioni studentesche di Bologna e Campus romagnoli per le iniziative 2018.

Didattica innovativa
Presentate al Senato Accademico nuove iniziative e azioni formative rivolte ai docenti per garantire qualità della didattica e metodologie innovative e tecnologiche per una maggiore efficacia didattica e valorizzazione delle attitudini e passioni di tutti gli studenti.


Secondo la proposta presentata al Senato, il percorso già avviato nei mesi scorsi, nell'ambito di iniziative come il Progetto "Fuori dai sentieri battuti", Progetto Formative Educational Evaluation, Percorso di sviluppo delle Competenze linguistiche per i docenti, sarà esteso e affronterà tutti i temi ritenuti fondamentali per raggiungere l'obiettivo di innovazione e incrementare la qualità della didattica.

Comunicazione efficace nella didattica, metodologie didattiche e strumenti tecnologici per l’innovazione della didattica, processo e metodologie valutative utili per il monitoraggio e la verifica dell’apprendimento, metodi e tecniche per una didattica inclusiva, personalizzazione del processo di apprendimento e gli strumenti meta cognitivi a supporto: gli ambiti di intervento che intendono aumentare il coinvolgimento degli studenti, favorire l’interazione e la partecipazione in aula, migliorare l’efficacia didattica e l’inclusione nel gruppo di lavoro per gli studenti con disabilità e in generale in condizioni di svantaggio. Un gruppo di progetto, composto dal Prorettore alla didattica, dalla Prorettrice alle tecnologie digitali e da due docenti del Dipartimento di Scienze dell’educazione Unibo, assicurerà il coordinamento delle attività progettuali e presenterà periodicamente agli Organi di Ateneo una relazione sui risultati ottenuti.

Contributi per le iniziative delle Associazioni/Cooperative studentesche
Un fondo di oltre 320.000 euro sarà ripartito sulla base dei programmi di attività presentati dalle organizzazioni studentesche, che hanno partecipato al bando di concorso che si è chiuso con 36 richieste di contributo (27 per Bologna e 9 per i Campus della Romagna).

I contributi, assegnati alle Associazioni Studentesche di Bologna e dei Campus della Romagna in base ad alcuni criteri (il programma delle iniziative e loro numerosità e diversificazione, prevalenza di iniziative culturali, correttezza delle spese, risultati conseguiti gli anni precedenti, capacità di impiego delle risorse e consolidamento delle associazioni), sono finalizzati all'organizzazione di iniziative culturali gestite da studenti come seminari, cineforum, giornalini, emeroteche, stage di studio, eventi musicali e sportivi, mostre e altre iniziative fruibili dalla generalità della popolazione studentesca.

Nuovi accordi internazionali
Il Senato Accademico di oggi ha espresso parere favorevole alla sottoscrizione di tredici nuovi accordi quadro di cooperazione con altrettanti atenei sparsi in tutto il mondo: dal Giappone al Senegal, dall'Iraq alla Nuova Zelanda, dall'Indonesia agli Stati Uniti continua così ad allargarsi il network di relazioni e collaborazioni internazionali dell'Università di Bologna.

Tra gli atenei coinvolti nei nuovi accordi ci sono le tre università irachene di Bagdad, Kufa e Qādisiyyah, la National University of Singapore, la Universitas Indonesia, la giapponese Ritsumeikan University. A queste si aggiungono due atenei statunitensi (Drexel University e Thomas Jefferson University), la neozelandese Otago University, la University of Pretoria, in Sud Africa, la senegalese Université Cheikh Anta Diop, la Taras Shevchenko National University of Kyiv, in Ucraina, e la georgiana Ilia State University.

Tutte novità di valore strategico per la visibilità dell'Alma Mater a livello mondiale, da cui possono nascere esperienze di mobilità per studenti, docenti e ricercatori, nuovi percorsi formativi con titoli doppi o congiunti o anche accordi per la partecipazione ai programmi europei Erasmus+.

Oltre ai tredici nuovi accordi, il Senato Accademico ha inoltre espresso parere favorevole per il rinnovo di collaborazioni già avviate con sette atenei internazionali: Indian Institute of Technology Bombay (India), Dickinson College (Stati Uniti), Odessa I.I. Mechnikov National University (Ucraina), Tunisi El Manar (Tunisia), Universidad Nacional de Litoral (Argentina), Universidad de Antioquia (Colombia), Universidad Nacional de Colombia (Colombia).